mercoledì 9 settembre 2009

Rientrati !

Copio/incollo questa email che ho inviato ad un'amica così faccio prima e racconto anche a voi la mia avventura.Finalmente siamo a casa!
Dico "finalmente" non perchè fossimo stanchi di NY, anzi, ma perchè il viaggio di ritorno è stato un po' un'Odissea!
Per fartela breve :
abbiamo lasciato Times Square alle 14, preso un taxi siamo andati all'aeroporto.
Qui già i primi casini... il check-in solo self-service e il mio passaporto e quello di Franco non passavano. Fortunatamente poi un'hostess ci ha dato una mano e siamo riusciti ad imbarcare le valigie.
L'aereo è partito è partito circa alle 19 da NY (dopo una lunghissima fila di aerei che partivano prima di noi e un'infinita colonna dopo di noi, cose mai viste!!!) e dopo circa 2 ore di volo improvvisamente è suonato l'allarme e sono scese le maschere dell'ossigeno. Non ti dico che paura abbiamo preso!
Siamo rimasti allibiti, oltre che spaventatissimi, perchè non capivamo cosa stesse succedendo. Alcuni hanno preso le maschere e le hanno indossare. Poi le hostess ci hanno detto che si trattava di un errore, cosa credibile anche perchè non erano scese tutte le maschere ma solo quelle della fila sx dell'aereo, proprio dove eravamo noi. Però si sentiva un odore un po' strano e la gente era tutta agitata, qualcuno piangeva, i piloti non davano spiegazioni. E' uscito un ingegnere a controllare le maschere ma non diceva nulla e intanto il viaggio continuava...
Ad un certo punto ci siamo accorti dal monitor che l'aereo invertiva la rotta, senza che nessuno ci desse spiegazioni, e lì la paura è notevolmente salita. Abbiamo cominciato a chiedere spiegazioni e alcune hostess, una in particolare, cercava di rassicurarci e ci disse che non c'era nulla che non andasse nell'aereo ma che, visto che alcune maschere erano state utilizzate e l'ossigeno era stato fatto uscire, la compagnia ha deciso che era meglio far rientrare l'aereo. Eravamo già in Alaska! Quindi dopo quasi 3 ore di volo abbiamo invertito la rotta. Speravamo di atterrare all'aeroporto più vicino invece ci hanno comunicato che dovevamo rientrare a NY. Altre 3 ore nel panico!!!!!!
Ad un certo punto una hostess parlando con una passeggera a fianco a noi le dice in confidenza che l'aereo sarebbe stato dirottato verso Atlanta. Alla parola "dirottato" una signora già in preda ad un panico ossessivo ha cominciato a parlare di attentato... l'avrei strozzata!!!
In effetti i piloti avrebbero potuto dirci qualcosa per tranquillizzarci, invece erano solo le hostess che ci davano qualche informazione non ufficiale. A NY non ci sarebbe stato l'aereo sostitutivo mentre ad Atlanta, sede della Delta, era già pronto un nuovo equipaggio e un nuovo velivolo. Così però abbiamo allungato di un'altra ora!!!!!
Fortunatamente poi è andato tutto bene, anche se abbiamo volato con l'ansia aumentata da qualche turbolenza, l'atterraggio è stato normale.
Nel giro di un'ora siamo ripartiti e il volo è stato buono anche se più lungo. Siamo arrivati a Venezia circa alle 19 quindi alle 13 di NY.
Credo che saremmo arrivati in Australia con le stesse ore di volo!!!!!
Per consolarci ci hanno dato un buono da 200 $ da utilizzare entro 1 anno su voli Delta, ovviamente!
.... e chi ha più voglia di volare?????.... ci passerà.... forse!
Ecco ti ho raccontato tutto.... e per fortuna dovevo essere breve!!!!
.

La foto l'ha scattata Federica dopo che si è tranquillizzata un po'.
Ora sistemo un po' di cose e nei prossimi giorni vi mostrerò alcune foto più piacevoli.
.
Baci
.
Elena

10 commenti:

viky ha detto...

ciaooo pensavo proprio a te e ho visto il tuo post...accidenti x non dire altro....sono attimi in cui ti passa la vita davanti e chissenefrega di quel cavolo che dicono...sei con le gambe per aria e stop!!
Va bhe dai passato lo spauracchio sei a casa e ci racconterai con calma la tu vacanza che sono sicura sia stata meravigliosa a parte questo imprevisto!!!
Laura

Zarinaia ha detto...

Ciao cara Elena!
Sono contenta che tu sia a casa sana e salva. Questi "incidenti" mettono agitazione e non poca...quando sei lassù...mamma mia......meglio non pensarci e riderci su adesso!
Bentornata!
Un abbraccio grande.
A presto.
Eleonora

DENI ha detto...

Ciao Elena certo che viaggio che hai fato davvero era una odissea ,grazie a dio e andato tuto bene e spero che tu ti riprendi presto... Non c'i pensare....
Abbraccio
DENI

zigzago ha detto...

Bentornata! ... tra 2 settimane parto ... in aereo! ma non ti preoccupare che non m'impressiono. Ho fatto 1 volta un aterraggio d'emergenza a Parigi; arrivati vicino alla Alpi si è rotto 1 motore, ... e invece di tornare a Bruxelles ci hanno fatto tornare a Parigi, ... così intanto ci siamo rivisti "la tour Eifel" dall'alto!
Comunque nuovamente bentornata, ti auguro tanta serenità e tanta creatività! Bacione, Renata.

yrbag ha detto...

caspita che viaggio!!
la cosa più brutta poi è quando non ti danno spiegazioni! grr!
dai ti aspettiamo con le tue bellissime creazioni!!
un bacione
ciaoo ne!

schizzo di colore ha detto...

Vedrai che con i tuoi splendidi lavori non penserai più al viaggio e sarai pronta prestissimo a utilizzare i 200 dollari!!!!!!

Elena ha detto...

Grazie ragazze, lo spavento ormai è passato e ci si ride su. Fortunatamente abbiamo dovuto per forza risalire subito su un altro aereo così abbiamo vinto la grande paura. Ora siamo pronti per l'Australia ;-))))) ....
Quello che non abbiamo ancora superato è il jet lag: la sera leoni, il mattino co...oni!
Baci
Elena

Cinzia ha detto...

Chissà che spavento,per fortuna è passato,lo potrai raccontare ai nipotini..

Simona Gargiulo ha detto...

uh mamma, mi vengono i brividi al sol pensiero!!!
Sono rientrata l'altro ieri con l'aereo e durante tutto il viaggio ho fatto pensieri negativi...e meno male che non è successo niente, io sarei morta di infarto...meno male che è andato tutto bene e sei qui a raccontarcelo!!!;-)
bentornata

Davida ha detto...

Bentornata Elena, che spavento, quante cose possono capitare.... mammamia, ma per fortuna ora è tutto passato !
Un bacione Davida

Related Posts with Thumbnails